Landesportal Saarland

Navigation und Service

Thema: Corona
| Gesundheit

Domande frequenti (FAQ) sul tema Corona

In questa pagina troverete un elenco delle domande e delle risposte più frequenti che riceviamo attualmente sul tema Coronavirus. Queste FAQ vengono continuamente aggiornate, integrate e adattate agli ulteriori sviluppi. Le domande e le risposte pubblicate si riferiscono al regolamento sulla pandemia di Coronavirus, che sarà applicabile dal 16 dicembre 2020. Informiamo costantemente sui i nuovi sviluppi anche sui canali dei social media del Saarland.

Quali contatti con altre persone posso avere?

La misura più importante nel prossimo periodo è mantenere la distanza e ridurre i contatti. Pertanto, tutti i cittadini sono invitati a ridurre al minimo assoluto i contatti con altre persone al di fuori del proprio nucleo familiare.

Fanno eccezione i contatti con i coniugi, i partner civili e i partner di una convivenza non matrimoniale, nonché i parenti in linea retta, fratelli e sorelle, figli di fratelli e sorelle e i rispettivi membri della famiglia (cerchia familiare di riferimento).

Tutti i cittadini sono invitati ad astenersi, in generale, da viaggi e visite private non essenziali - comprese quelle ai parenti.

Quante altre persone si possono frequentare?

Le visite di più persone in pubblico sono consentite solo ai membri del proprio nucleo familiare e ai membri di un altro nucleo familiare o della cerchia familiare di riferimento e fino a un massimo di 5 persone.

A livello privato sono consentite le visite di membri di un altro nucleo familiare o della cerchia familiare di riferimento, purché non venga superato il numero totale di cinque persone presenti contemporaneamente.

I bambini fino a 14 anni di età appartenenti alla famiglia (aggiuntiva) o alla cerchia familiare di riferimento ne sono esclusi in ogni caso.

Quali regole speciali si applicano a Natale?

Solo tra il 24 e il 26 dicembre 2020, si applicano le seguenti norme:

La permanenza di più persone in pubblico è consentito solo all'interno della cerchia dei membri del proprio nucleo familiare, ma anche oltre, con un massimo di altre 4 persone. Queste 4 persone aggiuntive possono includere solo i membri della cerchia familiare di riferimento e un'altra persona non appartenente alla cerchia familiare di riferimento.

A livello privato, la restrizione di contatto vale per i membri di un nucleo familiare più fino a 4 persone aggiuntive. Queste 4 persone aggiuntive possono includere solo i membri della cerchia familiare di riferimento e un'altra persona non appartenente alla cerchia familiare di riferimento.

Sono esclusi i bambini fino a 14 anni appartenenti alla cerchia familiare di riferimento o la persona in più.

Cosa si deve osservare a Capodanno?

Sono vietati gli spettacoli pirotecnici organizzati pubblicamente. Lo scoppio dei fuochi d'artificio di Capodanno è generalmente fortemente sconsigliato, anche in considerazione dell'elevato rischio di infortuni e del già enorme peso che grava sul sistema sanitario.

I raduni sono generalmente vietati il 31 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021.

Inoltre, le autorità di polizia locali possono vietare sia l'accensione di apparecchi pirotecnici che il consumo di bevande alcoliche nelle piazze e nelle strade trafficate.

Quali attività e strutture dovranno chiudere, quali resteranno aperte?

L'apertura di negozi al dettaglio è vietata, così come l'apertura di negozi in cui è necessario entrare per ricevere un servizio o una prestazione di lavoro.

Solo i seguenti servizi sono esenti dalle chiusure:

  • Rivenditori di generi alimentari (compresi i mercati delle bevande e le bancarelle del mercato settimanale la cui gamma di prodotti corrisponde agli esercizi di vendita al dettaglio consentiti)
  • Vendita diretta di prodotti alimentari
  • Servizi di ritiro e consegna
  • Mercati di forniture per animali domestici e mercati di mangimi per animali
  • Banche e casse di risparmio
  • Farmacie, drogherie e negozi di forniture mediche, negozi di generi alimentari e prodotti per la cura della persona (Reformhaus)
  • Ottici e audioprotesisti
  • Uffici postali e altri punti vendita per corrispondenza
  • Stazioni di servizio, aree di sosta
  • Lavanderie a secco e lavanderie a gettoni
  • Edicole di giornali, punti vendita di giornali
  • Vendita al dettaglio online
  • Negozi per bambini
  • Vendite di alberi di Natale
  • Laboratori e officine di riparazione
  • Fornitori di servizi sanitari e professioni sanitarie
  • Commercio all'ingrosso
  • Istituzioni caritatevoli

Gli assortimenti misti possono essere venduti negli ipermercati o nei negozi di assortimento completo, nonché nei discount, nei supermercati e in altri punti vendita al dettaglio se la parte di assortimento consentita predomina in modo significativo nella gamma totale dei prodotti (principio di priorità).

Le istituzioni e le strutture classificate come attività ricreative saranno chiuse. Tra queste vi sono teatri, opere liriche, sale da concerto e musei; fiere, cinema, parchi divertimento e fornitori di attività ricreative (all'interno e all'esterno): sale giochi, casinò, agenzie di scommesse; tutti gli impianti sportivi pubblici e privati ad eccezione di quelli all'aperto; piscine e acquapark, saune e terme; centri fitness.

Sono esclusi dalle chiusure - tenendo conto delle restrizioni di contatto - parchi giochi pubblici, parchi naturali, giardini zoologici e biblioteche, nonché le strutture sociali e di assistenza ai giovani e le strutture sociali analoghe.

Gli esercizi di ristorazione, così come bar, club, discoteche, pub e locali simili rimangono chiusi. Sono esclusi la consegna e il ritiro di cibi e bevande da asporto per il consumo a casa e il funzionamento delle mense.

È vietata la gestione di alberghi, strutture ricettive e campeggi, nonché la fornitura di qualsiasi alloggio per scopi turistici privati. Le uniche eccezioni a questa regola sono i soggiorni per motivi professionali o per motivi personali inevitabili. Non è consentita la fornitura di tour turistici in pullman, gite in barca e offerte simili.

È vietata la fornitura di servizi a contatto con il corpo. Ciò non si applica alla fornitura di trattamenti e servizi necessari dal punto di vista medico da parte di operatori sanitari e professioni sanitarie, che devono essere eseguiti nel rispetto di particolari piani igienici.

La prestazione di servizi sessuali e la pratica della prostituzione sono vietate.

Quali restrizioni si applicano ai negozi e alle strutture aperte?

Nei negozi, nelle strutture, negli impianti e negli stabilimenti che sono generalmente autorizzati ad aprire, il numero totale di clienti e visitatori presenti in qualsiasi momento deve essere limitato. Solo una persona può avere accesso per 15 metri quadrati di superficie totale o di vendita accessibile.

Se viene rispettata la distanza minima, sono sempre ammessi quattro clienti o visitatori, indipendentemente dal totale o dalla superficie di vendita.

Inoltre, all'interno e di fronte ai negozi - comprese le aree di attesa, le code e i posti auto associati - è obbligatorio, come regola generale, indossare la mascherina per coprire la bocca e il naso.

Quali regole si applicano agli eventi?

Sono vietati gli eventi a scopo di intrattenimento

Eventi di natura diversa possono avere luogo, come regola generale, solo se non sono previste più di dieci persone. Devono essere preventivamente notificati all'autorità di polizia locale competente e deve essere garantita la piena tracciabilità.

Eventi e raduni con un numero di persone più elevato sono consentiti solo in presenza di un'urgente e inconfutabile necessità legale o reale. Devono essere attuate ulteriori misure igieniche specifiche per l'evento che si possono trovare, tra l'altro, nel modello di piano di igiene per l'evento.

Deve essere mantenuta una distanza minima di 1,5 metri per tutta la durata dell'evento e devono essere indossate mascherine per coprire la bocca e il naso.

Le autorità di polizia locali sono autorizzate a proibire l'accensione di pirotecnici e il consumo di bevande alcoliche nelle piazze e nelle strade trafficate. I fuochi d'artificio organizzati pubblicamente sono vietati.

Quali regole si applicano ai funerali?

Le sepolture devono essere preventivamente segnalate all'autorità di polizia locale competente. In linea di principio, possono partecipare fino a dieci persone. Le autorità di polizia locali possono e devono concedere permessi speciali, nella misura in cui ciò sia giustificabile in singoli casi dal punto di vista della legge sulla lotta contro le infezioni. Deve essere garantita la completa tracciabilità. Deve essere mantenuta una distanza minima di 1,5 metri per tutta la durata dell'evento e deve essere indossata la mascherina per coprire la bocca e il naso.

Quali regole si applicano al settore della ristorazione?

I locali di ristorazione, così come bar, club, discoteche, pub e simili saranno chiusi.

Sono esenti la consegna e il ritiro di cibi e bevande da asporto per il consumo a casa e il funzionamento delle mense. È obbligatorio indossare la mascherina per coprire la bocca e il naso.

La vendita e la distribuzione di bevande alcoliche rimangono vietate tra le 23.00 e le 6.00. 

Quali regole si applicano a scuole e asili?

Anche i contatti presso le scuole e gli asili nido saranno ulteriormente limitati nel periodo compreso tra il 16 dicembre 2020 e il 10 gennaio 2021. Secondo la decisione della Conferenza dei Ministri-Presidenti, i bambini e i giovani devono rimanere a casa il più possibile durante questo periodo. Nelle scuole sarà fornita un'offerta pedagogica adeguata per garantire l’assistenza ai bambini, se necessario. Anche negli asili nido sarà fornita un'assistenza in linea con la domanda.

Informazioni dettagliate sul regolamento delle scuole e degli asili sono disponibili presso il Ministero dell'Istruzione e della Cultura all'indirizzo https://corona.saarland.de/schule-faq.

Quali regole si applicano alle attività sportive?

Sono vietate le attività sportive ricreative e amatoriali, comprese le attività delle scuole di danza. Le eccezioni valgono solo per la pratica di sport individuali da soli, in coppia o con la propria famiglia.

Tutti gli impianti sportivi pubblici e privati, ad eccezione di quelli all'aperto, sono chiusi.

Sono consentite le attività agonistiche e di allenamento degli sport professionistici e degli atleti della squadra olimpica, della squadra prospettiva (Perspektiv-Kader), della squadra juniores, della squadra paraolimpica e della squadra nazionale. L'uso degli impianti sportivi è consentito a questo scopo. In tutti i casi, l'uso deve essere giustificabile dal punto di vista della lotta contro le infezioni e deve essere conforme ai requisiti igienici. Gli spettatori sono esclusi.

Dove e quando devo indossare la mascherina?

Nelle aree pubbliche, è obbligatorio coprire naso e bocca durante tutti i contatti con persone che non fanno parte della propria famiglia, a meno che non si possa mantenere la distanza minima di 1,5 metri.

Inoltre, in particolare nei seguenti settori, le persone di età superiore ai 6 anni devono sempre indossare una mascherina, a meno che non vi siano motivi di salute che ne impediscano l'uso:

  • personale e clienti quando utilizzano i mezzi pubblici locali e nelle stazioni, negli aeroporti, alle fermate degli autobus e nelle aree di attesa (se vi sono motivi di salute per non farlo, questo deve essere dimostrato)
  • personale e clienti durante la permanenza nei mercati e nei negozi, nonché nelle aree di attesa, nelle code e nei parcheggi associati
  • personale e clienti nel caso di servizi a contatto con il corpo, nella misura in cui la natura del servizio non lo escluda
  • personale di ristoranti, catering e strutture ricettive, a meno che le norme di salute e sicurezza sul lavoro non siano in conflitto con questa o con un'altra misura equivalente di controllo delle infezioni, e ospiti (ad es. al momento del ritiro del cibo), anche in caso di eventuali code
  • tutti i visitatori delle funzioni religiose e i partecipanti alle preghiere comuni
  • quando si visitano ospedali, strutture per la prevenzione e la riabilitazione, ambulatori medici, dentisti e terapisti, nonché servizi di assistenza infermieristica ambulatoriale e altre strutture sanitarie
  • visitatori di eventi in qualsiasi momento durante l'evento - anche in un posto fisso assegnato
  • visitatori e clienti durante tutti i soggiorni in locali chiusi accessibili al pubblico o nel contesto della circolazione di visitatori o clienti
  • persone nei luoghi di lavoro e negli stabilimenti, a meno che non vi siano disposizioni contrarie nella legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro; ciò non si applica sul luogo di lavoro, a condizione che si possa rispettare la distanza minima o che sia garantita un'altra misura equivalente di controllo delle infezioni.

Inoltre, le autorità di polizia locali hanno la possibilità di ordinare l'obbligo di indossare una mascherina per coprire la bocca e il naso in alcuni luoghi pubblici molto frequentati.

Il regolamento completo sul cosiddetto obbligo di indossare la mascherina si trova nel § 2 del Decreto legislativo sulla lotta contro la pandemia di Coronavirus.

Quando e come posso fare un test per il Coronavirus?

Possono essere sottoposti al test i seguenti gruppi di persone:

  • Nuovi ricoveri in ospedale, in una struttura di riabilitazione o in una casa di cura
  • Persone sintomatiche con sintomi suggestivi di infezione da Covid-19
  • Contatti di persone infette
  • Persone che sono state avvisate tramite l'app di tracciamento (Corona-Warn-App).
  • Persone che viaggiano in entrata e in uscita dal paese / persone che hanno soggiornato in un'area a rischio (presso il centro di test di Saarbrücken)
  • Dipendenti di istituti di formazione (presso il centro di test di Saarbrücken)
  • Campionamento casuale di residenti e dipendenti in case di cura o strutture per persone con disabilità

Di norma, non è possibile effettuare test senza un motivo specifico. A tal fine, devono essere presenti indicazioni concrete come il contatto con una persona infetta. Ciononostante, un medico di famiglia può effettuare un test. In questo caso, i costi sostenuti devono essere sostenuti dal paziente.

Importante: se avete sintomi che indicano un'infezione da Coronavirus, è essenziale che chiamiate il vostro medico di famiglia e vi facciate curare e testare da lui. Il test delle persone sintomatiche non è possibile nel centro di test.

Se viene rilevata un'infezione, le autorità sanitarie pubbliche decidono in generale tutte le ulteriori misure da adottare. Di norma, i contatti diretti sono sottoposti a un test e devono mettersi in quarantena. Le persone di contatto della categoria II (nessun contatto diretto o solo un breve contatto o solo un contatto con un'altra persona di contatto) non sono sottoposti, normalmente, a un test all'inizio.

All'indirizzo www.testzentrum.saarland.de è possibile fissare un appuntamento online per gruppi di persone eleggibili. Inoltre, ulteriori domande sui test trovano risposta in una FAQ.

Devo mettermi in quarantena dopo un viaggio di andata o di ritorno dall’estero?

Le persone che entrano in aeree a rischio all’estero e ritornano dalle stesse devono sempre essere sottoposte a una quarantena di dieci giorni. Questo vale anche per le persone che sono entrate per la prima volta in un altro Land della Repubblica Federale di Germania. Un risultato negativo del test relativo a un'infezione da Coronavirus SARS-CoV-2 può porre fine alla quarantena al più presto dopo cinque giorni; il test di base può quindi essere effettuato al più presto cinque giorni dopo l'ingresso nella Repubblica Federale Tedesca.

Sono esclusi, tra l’altro, coloro che

  • hanno soggiornato in una zona a rischio per meno di 72 ore nell'ambito del traffico frontaliero con gli Stati confinanti o che non soggiornano nel Saarland per più di 24 ore
  • sono pendolari (residenza nel Saarland/lavoro nell'area a rischio) o frontalieri (residenza nell'area a rischio/lavoro nel Saarland)
  • entrano nel paese a causa di cure mediche urgenti
  • hanno un valido motivo per viaggiare, per lo più sotto l'aspetto sociale (assistenza o cura di persone bisognose di protezione, esercizio del diritto di custodia, visita del partner, visita di parenti di primo grado), nonché a fini educativi e di studio.

La normativa completa è contenuta nel Regolamento sulle misure di quarantena per i viaggiatori in entrata e in uscita per il controllo del Coronavirus, entrato in vigore il 9 novembre 2020.

Quali regole si applicano ai viaggi in Germania?

In linea di principio, i viaggi all'interno della Germania sono consentiti. Tuttavia, tutti i cittadini sono invitati ad astenersi da viaggi inutili - soprattutto di natura turistica. Anche i viaggi verso i parenti devono essere evitati il più possibile per il momento.

Cosa sapere in vista del coprifuoco in Francia?

Dal 15 dicembre 2020, in Francia non esiste più l'obbligo di autocertificazione tra le 6.00 e le 20.00. I viaggi verso e all'interno della Francia sono di nuovo consentiti senza autocertificazione durante questo periodo di tempo.

Tuttavia, tra le 20.00 e le 6.00 è previsto un severo coprifuoco, con l'eccezione del 24 dicembre 2020. La polizia francese effettuerà numerosi controlli. Qui sotto troverete la nuova autocertificazione notturna in tedesco e in francese, che deve essere portata con sé tra le 8 di sera e le 6 di mattina in Francia (altrimenti è prevista una multa di 135 euro).

Autocertificazione per spostamenti tra le 20.00 e le 6.00 in Francia

I negozi di alimentari e la maggior parte delle altre attività commerciali sono aperti.

Ristoranti, bar, musei, teatri, cinema, casinò, zoo e stadi rimarranno chiusi in Francia fino al 7 gennaio.

Il 7 gennaio 2021, il governo francese si riunirà nuovamente ed eventualmente prenderà nuove decisioni.

Quali regole si applicano ai servizi di culto?

Le funzioni religiose e le preghiere comuni sono consentite all'aperto, nelle chiese, nelle moschee, nelle sinagoghe e in altri locali adibiti alla pratica della religione, come garantito dalla Legge fondamentale, a condizione che sia assicurata la limitazione del numero di partecipanti necessaria per motivi di controllo delle infezioni, mantenendo una distanza minima di 1,5 metri e che siano rispettate le particolari norme di protezione e di igiene. Il canto congregazionale è proibito in tutti i locali.